You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

La valutazione dello stato nutrizionale precede qualunque intervento dietoterapico, rappresentando una procedura diagnostica, una parte integrante della semeiotica medica.
Consente di identificare i pazienti con problemi nutrizionali (malnutriti o a rischio malnutrizione calorico - proteica o con deplezione di specifici nutrienti) che richiedono un intervento terapeutico specifico.
Le aree di indagine per valutare lo stato nutrizionale sono:

  • L’esame obiettivo
  • Parametri antropometrici (peso, altezza/lunghezza, circonferenza cranica, rapporto peso/lunghezza o indice di massa corporea nel bambino di età >2 aa, velocità di crescita staturale e ponderale e le relative curve dei percentili di crescita)
  • L’analisi delle abitudini alimentari le cui tecniche di assessment dietetico sono: food frequency questionnaire, 24h-recall, diario alimentare e storia dietetica
  • L'analisi dei parametri bio-umorali: profilo proteico (proteine totali, albumina, prealbumina, proteina legante il retinolo), profilo lipidico (colesterolo totale, HDL, LDL, trigliceridi), emocromo (Hb, indici eritrocitari), elettroliti, sideremia, transferrina, ferritina, minerali (calcio, fosforo, zinco..), vitamine (vitamina D, vitamina E..)
  • La composizione corporea la cui valutazione avviene con le seguenti tecniche: Plicometria, Pletismografia, Calorimetria indiretta, DEXA.

PLICOMETRIA

La plicometria per stimare l’adiposità corporea. Consiste nel misurare lo spessore del pannicolo adiposo sottocutaneo (pliche) in diversi siti del corpo tramite un plicometro. Si basa sul presupposto che il grasso sottocutaneo rappresenti una frazione costante del grasso corporeo totale, valutabile in specifiche popolazioni con adeguate equazioni matematiche.

PLETISMOGRAFIA

Il pletismografo ad aria (BOD-POD), metodo densitometrico riconosciuto e validato scientificamente per la misura della composizione corporea (massa grassa e massa magra). E’ considerato il Gold Standard per la valutazione della composizione corporea, può fornire inoltre anche informazioni sul metabolismo basale e sul consumo totale di energia. Il test non è invasivo, rapido (5 minuti) e di facile esecuzione.

CALORIMETRIA

La calorimetria indiretta (calorimetro) è la metodica che consente di misurare in ambito clinico il consumo di ossigeno e il dispendio energetico a riposo attraverso la misurazione delle variazioni di concentrazione di ossigeno e anidride carbonica nei gas respiratori. Il soggetto sottoposto alla misurazione deve respirare per 15 minuti in un casco canopy o in una maschera collegata ad un analizzatore dei gas respiratori. Il risultato finale sarà un numero intero di calorie che indica quanta energia serve all’organismo per sostenere il proprio metabolismo basale.

DEXA

La DEXA permette di esaminare la composizione corporea di un soggetto, valutando in peso e in percentuale massa magra e grassa e lo stato di mineralizzazione ossea, basandosi sul principio dell'attenuazione differenziale di un fascio di raggi X al passaggio attraverso i tessuti. Il fascio di raggi X non si disperde nell'ambiente e la dose di radiazione per singolo esame è minima.

L'accettazione e le visite si effettuano presso gli ambulatori dell’Edificio 11 C
dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “Federico II”.

Orari accettazione: martedì 08:30/13:30
Orari visite: martedì 14:30/16:30